Salti, gobbe e tante risate al camp autunnale!

04.11.2018

17:49

Salti, gobbe e tante risate al camp autunnale!

 


Guarda i video: FSSI & EYFA

Da domenica 28 ottobre a venerdì 2 novembre siamo stati in Olanda per il classico EYFA Indoor camp. Sono oramai 12 anni che ci rechiamo a Walkenswaard al Montana Snow Center per il corso autunnale. È sicuramente strano dire "andiamo a sciare in Olanda" ed in effetti lo è...sia perché c'é poco da sciare nei 150m di lunghezza del capannone, sia per la sensazione che si prova quando si entra nello "skidome"...come entrare in una cella frigo.


In realtà però sono diversi i vantaggi per cui vale la pena intraprendere la lunga trasferta (oltre 800 km dal Ticino); prima di tutto la meteo...che sia bello o brutto in Olanda siamo sicuri di svolgere tutte le sedute che pianifichiamo, mentre sui ghiacciai in questo periodo non si sa mai cosa aspettarsi. Oltre a ciò per noi è molto interessate il fatto che nello skidome troviamo delle gobbe, salti e rails  e in poco tempo si possono fare molte discese. 

 

Al camp di quest’anno c'erano quattro giovani promesse della FSSI e altrettanti piccoli del gruppo EYFA, a seguirli i coach Loris Battalora e Deborah Scanzio.


Il gruppo FSSI ha intrapreso la trasferta per svolgere un camp specifico di salti, ogni atleta ha lavorato intensamente per consolidare ed affinare i propri salti (dalle basi al 360, backflip e frontflip); gli altri hanno passato una settimana più variata: tra gobbe, salti, bag jump e qualche esercizio di tecnica, si trattava di “giocare e divertirsi” imparando le basi del freestyle. Due gruppi separati, con età ed obiettivi diversi, ma uniti nel resto delle attività. Abbiamo condiviso un grande appartamento nel quale cucinavamo e pulivamo tutti assieme, un tipo di alloggio che richiede più energia rispetto all’hotel, ma che permette di vivere un’esperienza diversa: più intensa, più istruttiva e più socievole.


Dopo otto sedute di sci, sedici ore nello skidome ed un pomeriggio passato a rimbalzare da una tela all’altra in un centro pieno di trampolini, la settimana è volata e tutti sono rientrati a casa soddisfatti del camp. Per alcuni di loro, negli anni, questa trasferta è passata dal puro divertimento ad un vero allenamento ma, fortunatamente, una cosa, non esclude l’altra. È stato bello vedere i più grandi svolgere quasi duecento salti (a testa) con grande impegno, senza però perdere il sorriso e la loro spontaneità nel resto del tempo. Un bell’esempio per i più piccoli, che hanno scelto questo sport perché amano la neve, il divertimento e la varietà delle attività!

<- Indietro a: News